Dragon Boat, numeri da record per i mondiali a Ravenna

Autore: Integra Solutions, 9 settembre 2014
Integra Solutions

Oltre 5.400 atleti da 27 diverse nazioni, 129 club ed oltre mille equipaggi in acqua per 5 giorni di gare e 96 titoli in palio: questi alcuni numeri dei noni Campionati mondiali a squadre di Dragon Boat, la disciplina sportiva di origini cinesi che prevede gare su imbarcazioni caratteristiche e coloratissime, con la testa e la coda a forma di dragone. Una vera edizione da record (il numero dei partecipanti superava anche quello di Hong Kong 2012) ed ospitata proprio in Italia, a Ravenna, dove ha portato un notevole afflusso di turisti; il territorio, dal canto suo ha risposto con partecipazione e curiosità all'evento, mettendo anche a disposizione (tramite il mondo scolastico e dell'associazionismo) quasi un centinaio di volontari impegnati quotidianamente nel Dragon Village allestito al Bacino della Standiana.

L'evento, aperto da un'affollatissima cerimonia inaugurale che ha visto anche la presenza di campioni olimpici come Josefa Idem e Daniele Scarpa, è stato seguito da vicino da Integra Solutions, che ha collaborato con gli organizzatori della Federazione Italiana Dragon Boat: da una parte nell'ideazione e progettazione degli allestimenti del villaggio, che ha ospitato per una settimana atleti, giudici di gara, volontari, partner commerciali, giornalisti ed operatori televisivi; dall'altra con un'attività di ufficio stampa che ha interessato anche i profili social (Facebook, Twitter e YouTube) della manifestazione, grazie ai quali l'evento è stato reso ancor più virale.

D'altra parte, se oggi si può dire che Ravenna e l'Italia hanno "scoperto" il Dragon Boat, è stato grazie a questo appuntamento di grandissimo successo, seguito con interesse da testate ed emittenti televisive nazionali ed internazionali, oltre che da circa 85mila persone da 91 nazioni collegate alla diretta streaming.